Aggiornamento rientri coppie adottive: CAI, MAECI e EEAA in costante monitoraggio

All’esito della costante attività di monitoraggio delle coppie adottive all’estero, in coordinamento tra CAI, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) e gli Enti Autorizzati (EEAA) risultano rientrate ad oggi altre 4 coppie. Rimangono fuori dall’Italia 34 coppie in attesa di completare l’iter adottivo rispetto alle 46 iniziali. Tutte sono seguite attentamente e per alcune di loro si prevede un rientro imminente.

Le maggiori criticità riguardano quei casi in cui l’incontro e la convivenza con i figli adottivi è avvenuto ma non è prevedibile la conclusione dell’iter giudiziario, stante la chiusura dei tribunali in alcuni Paesi con tempi non definiti. Peraltro, le famiglie sono consapevoli della situazione eccezionale che si è venuta a creare e la affrontano con forza e determinazione, pur con le difficoltà che la pandemia sta determinando ovunque anche nella vita quotidiana.

Il contatto con le autorità centrali e le ambasciate da parte della CAI è costante. Riscontriamo in proposito grande disponibilità, oltre che delle nostre ambasciate, anche da parte delle omologhe autorità centrali in un rinnovato spirito di comprensione e crescente solidarietà che fanno ben sperare anche per la collaborazione futura. Confidiamo pertanto che nei tempi imposti dalle circostanze si possa superare anche questo difficile momento che ha toccato non solo il settore delle adozioni ma il mondo intero.

09-04-2020