MOLDAVIA – Nuove disposizioni relative alle adozioni internazionali

A seguito dell’introduzione della nuova Legge moldava (Legge n. 99 del 28 maggio 2010), concernente lo status legale delle adozioni, l’Autorità centrale moldava per le adozioni (Ministero del Lavoro e della Tutela Sociale e Familiare) ha informato questa Commissione sulle nuove disposizioni relative alle adozioni internazionali in Moldavia.
Si riporta sinteticamente qui di seguito la nuova procedura moldava.

  • Al momento dell’abbinamento, il Ministero del Lavoro e della Tutela Sociale e Familiare invia ai coniugi selezionati la “Relazione relativa alla situazione del minore”, senza rivelare la sua identità, residenza e data di nascita, chiedendo loro di esprimere il loro consenso o dissenso circa l’adozione del minore.
  • Le informazioni relative al nome, cognome e residenza del minore, vengono fornite dall’Autorità centrale moldava esclusivamente alla Commissione per le Adozioni Internazionali.  Dopo aver ricevuto l’autorizzazione alla prosecuzione della procedura di adozione emessa dalla Commissione, tali informazioni vengono rese note ai coniugi adottanti attraverso un rappresentante dell’organizzazione autorizzata nel campo delle adozioni internazionali in Moldavia, cui i coniugi hanno conferito l’incarico.
  • Su richiesta dell’Autorità centrale moldava, questa Commissione invia il provvedimento di autorizzazione al proseguimento della procedura ai sensi dell’art. 17 della Convenzione dell’Aja del 29/05/1993, tradotto in lingua inglese, direttamente alla sede legale del Ministero del Lavoro e della Tutela Sociale e Familiare.

22-04-2014