Descrizione degli eventi

Le informazioni in Adozione Trasparente sono organizzate in “eventi” della procedura adottiva, ossia “eventi” che rappresentano i singoli passaggi sottoprocedurali, ciascuno con i propri metadati (campi, allegati, ecc) di dettaglio.

Gli eventi/informazioni consultabili sono i seguenti:

  1. Decreto di idoneità
  2. Conferimento d’incarico all'ente
  3. Revoca del conferimento d’incarico (eventuale)
  4. Indicazione del paese prescelto per la adozione (così detto instradamento)
  5. Comunicazione cambio paese procedura (eventuale)
  6. Richiesta di attestazione di efficacia da parte dell’Ente alla CAI (eventuale)
  7. Attestazione di efficacia (eventuale)
  8. Richiesta di lettera di garanzia da parte dell’Ente alla CAI (eventuale)
  9. Lettera di garanzia (eventuale)
  10. Invio fascicolo coppia al referente estero
  11. Deposito fascicolo o attestazione dell’ente di completamento per i paesi dove non è previsto il deposito fascicolo
  12. Approvazione del fascicolo da parte dell’autorità straniera (eventuale)
  13. Abbinamento-comunicazione con il minore/minori
  14. Annullamento abbinamento (eventuale)
  15. Richiesta di proseguimento procedura da parte dell’Ente alla CAI (eventuale)
  16. Autorizzazione al proseguimento della procedura (eventuale)
  17. Richiesta di autorizzazione ingresso da parte dell’Ente alla CAI
  18. Autorizzazione all'ingresso
  19. Corrispondenza documento generico - richieste documenti integrativi (eventuale)
  20. Indicazione dell’Ente incaricato per il post-adozione (o, in casi particolari, della ASL)
  21. Scheda costi adozione inviata dall'Ente alla CAI
  22. Pagamento ricevuto dalla coppia
  23. Relazioni post-adozione
  24. Sollecito relazione post-adozione (eventuale)

Con la specifica “eventuale” sono contrassegnati quegli eventi la cui presenza nei singoli percorsi adottivi è opzionale, sia perché possono verificarsi o non verificarsi nel corso della procedura adottiva sia perché previsti, o meno, dalla normativa del Paese prescelto dagli aspiranti genitori adottivi.
Per ogni evento, si troverà indicata la data in cui esso è stato effettivamente prodotto, la data di comunicazione (trasmissione) dell’evento (dall’ENTE alla CAI oppure dalla CAI all’ENTE) e copia del documento in “full text” ove presente, solitamente in formato .pdf.

“Quadro sinottico” degli eventi di Adozione Trasparente

Il sistema di Adozione Trasparente rappresenta la procedura di adozione internazionale tramite un un sistema informatico che tiene traccia di ogni singolo passaggio della procedura, caratterizzando ciascun passaggio in un “evento” della procedura stessa.

In tutti gli eventi comunicati dall’Ente autorizzato alla CAI, e viceversa, sono previste diverse caratterizzazioni dell’evento stesso, ossia un numero diverso di campi e allegati di contesto. Gli allegati, in formato “full text” (solitamente .pdf) sono presenti anche negli eventi comunicati dalla CAI all’Ente autorizzato e viceversa.

In Adozione Trasparente sono presenti ventiquattro eventi di dettaglio, sincronizzati in tempo reale con il sistema informatico della CAI: i dati a disposizione dei cittadini sono esattamente gli stessi a disposizione della CAI e dell’Ente Autorizzato.

Di seguito un dettaglio di ciascuno dei ventiquattro eventi presenti in Adozione Trasparente: per ciascuno dei ventiquattro eventi vengono elencati i relativi campi descrittivi e per ciascuno di questi campi viene specificato se il dato è sempre presente (OBBLIGATORIO) o no (OPZIONALE).
E’ fornita per ogni evento una descrizione sintetica dello stesso.
E’ stato redatto anche un “Glossario”, pubblicato sul sito della Commissione, con una descrizione più immediata degli eventi presenti sul portale “Adozione Trasparente”: lo stesso e riportato in fondo al documento

ATTENZIONE: per alcuni eventi, il sistema effettua una verifica automatica riguardante la tempestività (max 30 giorni) della comunicazione dell’accadimento di un evento da parte dell’Ente alla CAI o viceversa, cioè tra la data in cui l’evento si è prodotto e la data dell’effettiva comunicazione dell’evento.
Nel sistema “Adozione Trasparente” per ogni evento, la realizzazione di tale accadimento è evidenziato con un “alert” di colore giallo.

Esempio: PAGAMENTO RICEVUTO DALLA COPPIA
Attraverso l’applicativo Gestionale Enti l’Ente autorizzato comunica alla CAI gli estremi dei pagamenti ricevuti dalla coppia adottiva.

Screenshot di esempio:

PAGAMENTO RICEVUTO DALLA COPPIA
In questo documento per ogni evento, la previsione di tale accadimento è evidenziata in carattere blu/corsivo.

Esempio: PAGAMENTO RICEVUTO DALLA COPPIA
Attraverso l’applicativo “Gestionale Enti” l’Ente autorizzato comunica alla CAI gli estremi dei pagamenti ricevuti dalla coppia adottiva.

Denominazione campo Valorizzazione campo
Descrizione OBBLIGATORIO
Protocollo OBBLIGATORIO
Ente invio OBBLIGATORIO
Data e ora di invio OBBLIGATORIO
Data evento OBBLIGATORIO
Importo del pagamento OBBLIGATORIO

Il controllo circa la tempestività della comunicazione (“entro 30 giorno dal momento in cui l’evento si è prodotto”) è tra la data dell’evento, cioè la “Data pagamento”, e la data di effettiva trasmissione della comunicazione alla CAI tramite il Gestionale Enti.

DECRETO DI IDONEITA’
Provvedimento emesso dal Tribunale per i Minorenni che dichiara l’idoneità all’adozione internazionale della coppia. Il Tribunale per i Minorenni trasmette il decreto alla CAI.
Il decreto di idoneità dovrà essere presentato dalla coppia all’Ente autorizzato cui verrà conferito l’incarico. Attraverso l’applicativo “Gestionale Enti” l’Ente autorizzato trasmette il decreto di idoneità alla CAI unitamente al conferimento incarico ricevuto dalla coppia.

Denominazione campo Valorizzazione campo
Descrizione OBBLIGATORIO
Protocollo OBBLIGATORIO
Ente invio OBBLIGATORIO
Data e ora di invio  OBBLIGATORIO
Data evento OBBLIGATORIO
Numero del decreto di idoneità OBBLIGATORIO
Tribunale o Corte di appello del decreto di idoneità OBBLIGATORIO
Contenuto del decreto di idoneità OPZIONALE
Allegati OBBLIGATORIO

 Non c’è controllo sulla data del decreto di idoneità in quanto si tratta di un evento che l’Ente invia contestuale al conferimento d’incarico e la data controllata è quella del conferimento.

Screenshot di esempio:
DECRETO DI IDONEITA’
CONFERIMENTO INCARICO
Contratto di mandato di natura privatistica stipulato tra la coppia e l’Ente autorizzato per lo svolgimento della procedura di adozione internazionale. Attraverso l’applicativo Gestionale Enti l’Ente autorizzato trasmette il conferimento incarico alla CAI unitamente al decreto di idoneità ricevuto dalla coppia. Il conferimento incarico può essere comunicato alla CAI anche dalla coppia.

Denominazione campo Valorizzazione campo
Descrizione OBBLIGATORIO
Protocollo OBBLIGATORIO
Ente invio OBBLIGATORIO
Data e ora di invio OBBLIGATORIO
Data evento OBBLIGATORIO
Paesi del conferimento di incarico OPZIONALE
Numero Registro incarichi OPZIONALE
Allegati OBBLIGATORIO

Il controllo circa la tempestività della comunicazione (“entro 30 giorno dal momento in cui l’evento si è prodotto”) è tra la data dell’evento, cioè la “Data del conferimento di incarico”, e la data di effettiva trasmissione dell’evento alla CAI tramite il Gestionale Enti.

Screenshot di esempio:

CONFERIMENTO INCARICO
REVOCA CONFERIMENTO
Documento con il quale la coppia revoca il mandato dato all’Ente autorizzato o l’Ente autorizzato rimette il mandato ricevuto dalla coppia. Attraverso l’applicativo “Gestionale Enti” l’Ente autorizzato trasmette la revoca del conferimento incarico alla CAI. Può essere comunicato alla CAI anche dalla coppia. Comporta la cancellazione del dato relativo all’Ente revocato dalla scheda della coppia adottiva.

Descrizione dei campi e screenshot NON DISPONIBILI in quanto con l’inserimento dell’evento “Revoca del conferimento” la procedura non è più accessibile tramite il portale dell’Adozione Trasparente.

INDICAZIONE DEL PAESE PROCEDURA
Attraverso l’applicativo “Gestionale Enti” l’Ente autorizzato indica il paese straniero nel quale è stata instradata la procedura adottiva.

Denominazione campo Valorizzazione campo
Descrizione OBBLIGATORIO
Protocollo OBBLIGATORIO
Ente invio OBBLIGATORIO
Data e ora invio OBBLIGATORIO
Data evento OBBLIGATORIO
Paese della procedura OBBLIGATORIO

Screenshot di esempio:

REVOCA CONFERIMENTO
COMUNICAZIONE CAMBIO PAESE DELLA PROCEDURA
Attraverso l’applicativo “Gestionale Enti” l’Ente autorizzato comunica alla CAI la variazione del paese straniero verso il quale si indirizza la procedura adottiva rispetto al paese precedentemente indicato.

Denominazione campo Valorizzazione campo
Descrizione OBBLIGATORIO
Protocollo OBBLIGATORIO
Ente invio OBBLIGATORIO
Data e ora di invio OBBLIGATORIO
Data evento OBBLIGATORIO
Paese della procedura OBBLIGATORIO
Paese selezionato in precedenza OBBLIGATORIO

Screenshot di esempio:

COMUNICAZIONE CAMBIO PAESE DELLA PROCEDURA
RICHIESTA ATTESTAZIONE EFFICACIA
Attraverso l’applicativo “Gestionale Enti” l’Ente autorizzato richiede alla CAI il documento “Attestazione di efficacia”.

Denominazione campo Valorizzazione campo
Descrizione OBBLIGATORIO
Protocollo OBBLIGATORIO
Ente invio OBBLIGATORIO
Data e ora di invio OBBLIGATORIO
Data evento OBBLIGATORIO
Paese della procedura OBBLIGATORIO
Allegati OBBLIGATORIO

Screenshot di esempio:

RICHIESTA ATTESTAZIONE EFFICACIA
ATTESTAZIONE DI EFFICACIA
A seguito della precedente e necessaria richiesta, la CAI trasmette all’Ente autorizzato il documento “Attestazione di efficacia”.

Denominazione campo Valorizzazione campo
Descrizione OBBLIGATORIO
Protocollo OBBLIGATORIO
Data e ora di invio OBBLIGATORIO
Data evento OBBLIGATORIO
Allegati OBBLIGATORIO

Screenshot di esempio:

ATTESTAZIONE DI EFFICACIA
RICHIESTA LETTERA DI GARANZIA
Attraverso l’applicativo “Gestionale Enti” l’Ente autorizzato richiede alla CAI il documento “Lettera di garanzia”.

Denominazione campo Valorizzazione campo
Descrizione OBBLIGATORIO
Protocollo OBBLIGATORIO
Ente invio OBBLIGATORIO
Data e ora di invio OBBLIGATORIO
Data evento OBBLIGATORIO
Paese della procedura OBBLIGATORIO
Allegati OBBLIGATORIO

Screenshot di esempio:

RICHIESTA LETTERA DI GARANZIA
LETTERA DI GARANZIA
A seguito della precedente e necessaria richiesta, la CAI trasmette all’Ente autorizzato il documento “Lettera di garanzia”.

Denominazione campo Valorizzazione campo
Descrizione OBBLIGATORIO
Protocollo OBBLIGATORIO
Data e ora di invio OBBLIGATORIO
Data evento OBBLIGATORIO
Allegati OBBLIGATORIO

Screenshot di esempio:

LETTERA DI GARANZIA
INVIO FASCICOLO AL REFERENTE ESTERO
Attraverso l’applicativo “Gestionale Enti” l’Ente autorizzato comunica alla CAI la data in cui è stato trasmesso, al proprio referente nel paese straniero, il fascicolo della coppia per il deposito presso la competente autorità straniera.

Denominazione campo Valorizzazione campo
Descrizione OBBLIGATORIO
Protocollo OBBLIGATORIO
Data e ora di invio OBBLIGATORIO
Data evento OBBLIGATORIO

Il controllo circa la tempestività della comunicazione (“entro 30 giorno dal momento in cui l’evento si è prodotto”) è tra la data dell’evento, cioè la “Data dell’invio”, e la data di effettiva trasmissione dell’evento alla CAI tramite il Gestionale Enti.

Screenshot di esempio:

INVIO FASCICOLO AL REFERENTE ESTERO
DEPOSITO FASCICOLO
Attraverso l’applicativo “Gestionale Enti” l’Ente autorizzato comunica alla CAI l’avvenuto deposito del fascicolo della coppia presso la competente autorità straniera del paese in cui si sta svolgendo la procedura adottiva.

Denominazione campo Valorizzazione campo
Descrizione OBBLIGATORIO
Protocollo OBBLIGATORIO
Ente invio OBBLIGATORIO
Data e ora di invio OBBLIGATORIO
Data evento OBBLIGATORIO
Paese della procedura OBBLIGATORIO
Autorità OPZIONALE
Allegati OBBLIGATORIO

Il controllo circa la tempestività della comunicazione (“entro 30 giorno dal momento in cui l’evento si è prodotto”) è tra la data dell’evento, cioè la “Data di deposito del fascicolo presso l’autorità straniera”, e la data di effettiva trasmissione dell’evento alla CAI tramite il Gestionale Enti.

Screenshot di esempio:
DEPOSITO FASCICOLO
APPROVAZIONE DEL FASCICOLO DA PARTE DELL'AUTORITÀ STRANIERA
Attraverso l’applicativo Gestionale Enti, l’Ente autorizzato comunica alla CAI la data in cui è stato approvato dall’Autorità competente del paese straniero il fascicolo della coppia in precedenza depositato.

Denominazione campo Valorizzazione campo
Descrizione OBBLIGATORIO
Protocollo OBBLIGATORIO
Ente invio OBBLIGATORIO
Data e ora di invio OBBLIGATORIO
Data evento OBBLIGATORIO
Deposito fascicolo approvato OBBLIGATORIO

Il controllo circa la tempestività della comunicazione (“entro 30 giorno dal momento in cui l’evento si è prodotto”) è tra la data dell’evento, cioè la “Data dell’approvazione”, e la data di effettiva trasmissione dell’evento alla CAI tramite il Gestionale Enti.

Screenshot di esempio:

APPROVAZIONE DEL FASCICOLO DA PARTE DELL'AUTORITÀ STRANIERA
ABBINAMENTO – COMUNICAZIONE

Attraverso l’applicativo Gestionale Enti, l’Ente autorizzato comunica alla CAI i dati relativi al/ai minore/minori abbinato/i alla coppia dall’autorità competente del paese in cui si sta svolgendo la procedura adottiva.

Denominazione campo Valorizzazione campo
Descrizione OBBLIGATORIO
Protocollo OBBLIGATORIO
Ente invio OBBLIGATORIO
Data e ora di invio OBBLIGATORIO
Data evento OBBLIGATORIO
Cognome OBBLIGATORIO
Nome OBBLIGATORIO
Cognome acquisito OPZIONALE
Nome acquisito OPZIONALE
Genere OBBLIGATORIO
Data di nascita OBBLIGATORIO

 Il controllo circa la tempestività della comunicazione (“entro 30 giorno dal momento in cui l’evento si è prodotto”) è tra la data dell’evento, cioè la “Data dell’abbinamento”, e la data di effettiva trasmissione dell’evento alla CAI tramite il Gestionale Enti.

Screenshot di esempio:

ABBINAMENTO – COMUNICAZIONE

ANNULLAMENTO ABBINAMENTO

Attraverso l’applicativo Gestionale Enti, l’Ente autorizzato comunica alla CAI l’annullamento dell’abbinamento in precedenza comunicato.

Denominazione campo Valorizzazione campo
Descrizione OBBLIGATORIO
Protocollo OBBLIGATORIO
Ente invio OBBLIGATORIO
Data e ora di invio OBBLIGATORIO
Data evento OBBLIGATORIO
Motivazioni OBBLIGATORIO
Descrizione OBBLIGATORIO
Allegati OBBLIGATORIO

Il controllo circa la tempestività della comunicazione (“entro 30 giorno dal momento in cui l’evento si è prodotto”) è tra la data dell’evento, cioè la “Data”, e la data di effettiva trasmissione dell’evento alla CAI tramite il Gestionale Enti.

Screenshot di esempio:
ANNULLAMENTO ABBINAMENTO
RICHIESTA PROSEGUIMENTO PROCEDURA

Attraverso l’applicativo Gestionale Enti, l’Ente autorizzato richiede alla CAI il documento “Autorizzazione al proseguimento della procedura”.

Denominazione campo Valorizzazione campo
Descrizione OBBLIGATORIO
Protocollo OBBLIGATORIO
Ente invio OBBLIGATORIO
Data e ora di invio OBBLIGATORIO
Data evento OBBLIGATORIO
Paese della procedura OBBLIGATORIO
Tribunale straniero OBBLIGATORIO
Allegati OBBLIGATORIO

Screenshot di esempio:

RICHIESTA PROSEGUIMENTO PROCEDURA
AUTORIZZAZIONE AL PROSEGUIMENTO DELLA PROCEDURA

A seguito della precedente e necessaria richiesta la CAI trasmette all’Ente autorizzato il documento “Autorizzazione al proseguimento della procedura”.

Denominazione campo Valorizzazione campo
Descrizione OBBLIGATORIO
Protocollo OBBLIGATORIO
Data e ora di invio OBBLIGATORIO
Data evento OBBLIGATORIO
Allegati OBBLIGATORIO

Screenshot di esempio:

AUTORIZZAZIONE AL PROSEGUIMENTO DELLA PROCEDURA
RICHIESTA AUTORIZZAZIONE INGRESSO

Attraverso l’applicativo Gestionale Enti, l’Ente autorizzato richiede alla CAI il documento “Autorizzazione all’ingresso e alla residenza permanente in Italia”.

Denominazione campo Valorizzazione campo
Descrizione OBBLIGATORIO
Protocollo OBBLIGATORIO
Ente invio OBBLIGATORIO
Data e ora di invio OBBLIGATORIO
Data evento OBBLIGATORIO
Data della sentenza del Tribunale straniero OBBLIGATORIO
Tribunale straniero OBBLIGATORIO
Allegati OBBLIGATORIO

 Screenshot di esempio:
RICHIESTA AUTORIZZAZIONE INGRESSO

AUTORIZZAZIONE ALL'INGRESSO

A seguito della precedente e necessaria richiesta la CAI trasmette all’Ente autorizzato il documento “Autorizzazione all’ingresso e alla residenza permanente in Italia”.

Denominazione campo Valorizzazione campo
Descrizione OBBLIGATORIO
Protocollo OBBLIGATORIO
Ente invio OBBLIGATORIO
Data e ora di invio OBBLIGATORIO
Data evento OBBLIGATORIO
Allegati OBBLIGATORIO

Screenshot di esempio:

AUTORIZZAZIONE ALL'INGRESSO
CORRISPONDENZA/DOCUMENTO GENERICO

Con tale evento è possibile trasmettere da parte dell’Ente autorizzato alla CAI o da parte della CAI all’Ente autorizzato qualsiasi comunicazione relativa alla procedura adottiva che esuli, come tipologia, dagli altri eventi descritti.

Denominazione campo Valorizzazione campo
Descrizione OBBLIGATORIO
Protocollo OBBLIGATORIO
Data e ora di invio OBBLIGATORIO
Data evento OBBLIGATORIO
Oggetto OBBLIGATORIO
Descrizione OPZIONALE
Allegati OBBLIGATORIO

Screenshot di esempio:

CORRISPONDENZA/DOCUMENTO GENERICO
INDICAZIONE DELL'ENTE INCARICATO PER IL POST-ADOZIONE

Con questo evento, qualora la coppia adottiva abbia deciso di farsi seguire per gli adempimenti post-adottivi da un ente diverso da quello con il quale ha concluso l’adozione, la CAI consente all’Ente autorizzato scelto dalla coppia di poter inserire le relazioni post-adozione all’interno del fascicolo della coppia.

Denominazione campo Valorizzazione campo
Descrizione OBBLIGATORIO
Protocollo OBBLIGATORIO
Data e ora di invio OBBLIGATORIO
Data evento OBBLIGATORIO

 Screenshot di esempio:

INDICAZIONE DELL'ENTE INCARICATO PER IL POST-ADOZIONE
SCHEDA COSTI ADOZIONE

Attraverso l’applicativo Gestionale Enti l’Ente autorizzato trasmette alla CAI i dati relativi ai costi sostenuti dalla coppia per la procedura adottiva sia all’estero che in Italia.

Denominazione campo Valorizzazione campo
Descrizione OBBLIGATORIO
Protocollo OBBLIGATORIO
Ente invio OBBLIGATORIO
Data e ora di invio OBBLIGATORIO
Data evento OBBLIGATORIO
Costi sostenuti dalla coppia in (paese estero) OBBLIGATORIO

 Screenshot di esempio:

SCHEDA COSTI ADOZIONE
PAGAMENTO RICEVUTO DALLA COPPIA

Attraverso l’applicativo Gestionale Enti l’Ente autorizzato comunica alla CAI gli estremi dei pagamenti ricevuti dalla coppia adottiva.

Denominazione campo Valorizzazione campo
Descrizione OBBLIGATORIO
Protocollo OBBLIGATORIO
Ente invio OBBLIGATORIO
Data e ora di invio OBBLIGATORIO
Data evento OBBLIGATORIO
Importo del pagamento OBBLIGATORIO

Il controllo circa la tempestività della comunicazione (“entro 30 giorno dal momento in cui l’evento si è prodotto”) è tra la data dell’evento, cioè la “Data pagamento”, e la data di effettiva trasmissione dell’evento alla CAI tramite il Gestionale Enti.

Screenshot di esempio:

PAGAMENTO RICEVUTO DALLA COPPIA
RELAZIONE POST-ADOZIONE

Attraverso l’applicativo Gestionale Enti l’Ente autorizzato trasmette alla CAI i dati relativi alle relazioni post-adozione redatte ed inviate all’autorità competente del paese straniero nel quale si è conclusa l’adozione.

Denominazione campo Valorizzazione campo
Descrizione OBBLIGATORIO
Protocollo OBBLIGATORIO
Ente invio OBBLIGATORIO
Data e ora di invio OBBLIGATORIO
Data evento OBBLIGATORIO
Data di ingresso dei minori in Italia OPZIONALE
Note dell’Ente OPZIONALE
Allegati OBBLIGATORIO

 Il controllo circa la tempestività della comunicazione (“entro 30 giorno dal momento in cui l’evento si è prodotto”) è tra la data dell’evento, cioè la “Data della relazione”, e la data di effettiva trasmissione dell’evento alla CAI tramite il Gestionale Enti.
Screenshot di esempio:

RELAZIONE POST-ADOZIONE
SOLLECITO RELAZIONE POST-ADOZIONE

Con questo evento la CAI invia all’Ente autorizzato un sollecito a comunicare i dati relativi a relazioni post-adozione che non risultano comunicate nei termini previsti.

Denominazione campo Valorizzazione campo
Descrizione OBBLIGATORIO
Protocollo OBBLIGATORIO
Data e ora di invio OBBLIGATORIO
Data evento OBBLIGATORIO

Screenshot di esempio:

SOLLECITO RELAZIONE POST-ADOZIONE