COSTI ADOZIONE

L'articolo 32 della Convenzione de L'Aja prevede che gli Enti privati che si occupano di adozione possono addebitare o ricevere unicamente le somme concernenti i costi sostenuti ed i pagamenti effettuati, nonché una ragionevole remunerazione professionale delle persone che hanno collaborato alla realizzazione di una adozione, non devono perciò ricevere alcun compenso che sia irragionevolmente elevato in relazione ai servizi resi. Il regolamento emanato con il D.P.R. n.492/99 prevede, all'art.8 comma 1 lettera h), che nell'istanza di autorizzazione gli Enti interessati indichino il costo, per ciascun paese di operatività dell'Ente, richiesto alle coppie che intendano adottare un bambino.