Incontro a Mosca tra la Presidente della Commissione e l’Autorità centrale della Federazione Russa.

Negli ultimi anni la  Federazione russa ha introdotto politiche e misure tese a limitare le adozioni internazionali adottando cambiamenti legislativi e procedurali.

Nell’incontro sono state quindi affrontate le relative  problematiche, nonché le questioni attinenti alle difficoltà di dare applicazione a parti dell’accordo bilaterale del 2008 che contrastano con la legislazione italiana.

L’incontro è stato concluso con la ferma intesa di superare tali aspetti e la conferma degli ottimi rapporti esistenti tra la Federazione russa e l’Italia nella materia delle adozioni internazionali e quindi di tutela dei diritti dei minori e delle relative misure di protezione.

L’Italia si conferma il primo paese per qualità e numero di adozioni concluse anche nel 2014 in Federazione russa.

14-02-2015