Repubblica del Ghana

La Repubblica del Ghana ha ratificato la Convenzione de L’Aja n.33 del 29 maggio 1993 il 16 settembre 2016 e il 1° gennaio 2017 è entrata in vigore.

Referenti per l’adozione internazionale
Autorità Centrale
Central Adoption Authority (CAA)
Ministry of Gender, Children and Social Protection
Department of Social Development, Post Office Box MB. 230, Accra
e-mail dsd.adoption@gmail.com
sito web www.mogcsp.gov.gh

Ambasciata della Repubblica del Ghana in Italia
Ambasciata d’Italia nella Repubblica del Ghana
Ricerca Enti Autorizzati in Repubblica del Ghana

Compiti e funzioni dell’Autorità Centrale

  • gestisce e supervisiona le procedure di adozione internazionale nella Repubblica del Ghana.

Procedura adottiva
Per maggiori informazioni sulla procedura prevista dalla normativa italiana: e-tutorial sull'adozione internazionale CAI

Requisiti delle coppie adottanti
Si tratta dei requisiti previsti dalla normativa locale che sono validi per le coppie adottive italiane solo qualora non contrastino con i requisiti previsti dalla normativa italiana.

  • coppie sposate (Sez. 66, comma 1 del Children’s Act);
  • età minima di 25 anni (Sez. 67, comma 1 lett. a del Children’s Act);
  • età massima di 50 anni;
  • differenza di età con il minore di almeno 21 anni (Sez. 67, comma 1 lett. a del Children’s Act).

Requisiti dei minori adottandi

  • minori di 16 anni abbandonati o privi di cure genitoriali;
  • minori i cui genitori biologici o chi ne ha la tutela abbiano fornito il proprio consenso all’adozione (Sez. 68 comma 1 del Children’s Act);
  • minori i cui genitori sono stati dichiarati decaduti dalla responsabilità genitoriale.

La legge ghanese specifica altresì che:

  • i minori che hanno compiuto 14 anni devono fornire il proprio consenso all’adozione (Sez. 70, comma 1 lett. c del Children’s Act).

Passaggi della procedura

  • la coppia dà l’incarico di avviare la procedura di adozione internazionale ad un ente autorizzato, il quale trasmette il fascicolo al CAA;
  • il Comitato tecnico del CAA valuta la domanda e, se ritiene la coppia idonea, la procedura prosegue;
  • la coppia riceve la proposta di abbinamento con un minore e, se la accetta, la procedura prosegue;
  • l’accettazione della proposta di abbinamento viene trasmessa al Comitato tecnico del CAA;
  • in seguito alla trasmissione dell’accettazione la coppia può recarsi nella Repubblica del Ghana e trascorrere del tempo con il minore per un periodo di affidamento preadottivo di tre mesi; il Tribunale può, tuttavia, derogare a questa regola, se ritiene che ciò corrisponda al superiore interesse del minore o in presenza di minori con bisogni speciali;
  • il Tribunale pronuncia la sentenza di adozione se nel superiore interesse del minore (Sez. 85, comma 2 del Children’s Act) e, trascorsi i termini per l’impugnazione, la coppia ottiene un nuovo certificato di nascita del minore;
  • una volta ottenuti tutti i documenti necessari, la coppia può lasciare la Repubblica del Ghana con il minore.

Post-adozione
L’ente autorizzato trasmette al CAA nella Repubblica del Ghana le relazioni concernenti l’integrazione del minore con cadenza semestrale per i due anni successivi all’adozione e annuale per i tre anni seguenti.

Normativa di riferimento

  • Children’s Act, Act n. 560 del1998;
  • Children’s (Amendment) Act, Act n. 937 del 2016;
  • Adoption Regulation del 2018.

Link ed allegati