Repubblica federale della Nigeria

La Repubblica federale della Nigeria non ha ratificato la Convenzione de L’Aja n.33 del 29 maggio 1993.

N.B.: il Child’s Rights Act non consente l’adozione internazionale, poiché prevede, all’art. 131, il possesso della cittadinanza nigeriana tra i requisiti degli aspiranti genitori adottivi.
Tale limite è previsto a livello federale, tuttavia non si applica nello Stato del Lagos, dove ad oggi la Divisione della famiglia dell’Alta Corte ha confermato che la Corte può disporre una deroga, se l’adozione internazionale risponde al superiore interesse del minore, lasciando alla discrezionalità del giudice questa deroga.

Referenti per l’adozione internazionale
Autorità competenti
Lagos State Ministry of Youth and Social Development [Ministero della gioventù e dello sviluppo sociale dello Stato del Lagos]
Governo dello Stato del Lagos
Obafemi Awolowo way, Ikeja, Lagos State
e-mail info@lagosstate.gov.ng
sito web www.lagosstate.gov.ng

Ambasciata della Repubblica federale della Nigeria in Italia
Ambasciata d’Italia nella Repubblica federale della Nigeria
Ricerca Enti Autorizzati in Repubblica federale della Nigeria

Procedura adottiva
Per maggiori informazioni sulla procedura prevista dalla normativa italiana: e-tutorial sull'adozione internazionale CAI

Requisiti delle coppie adottanti
Si tratta dei requisiti previsti dalla normativa locale che sono validi per le coppie adottive italiane solo qualora non contrastino con i requisiti previsti dalla normativa italiana.

  • coppie sposate (art. 129, lett. a del Child’s right Act);
  • età minima di 25 anni (art. 129, lett. a. i e art. 131, lett. a del Child’s right Act);
  • differenza di età con il minore di almeno 21 anni (art. 131, comma 1 lett. a del Child’s right Act);
  • persone singole di età minima di 35 anni possono adottare solo un minore dello stesso sesso (art. 129, lett. c del Child’s right Act).

Requisiti dei minori adottandi

  • minori i cui genitori biologici o tutori abbiano fornito il proprio consenso all’adozione (art. 128, lett. a del Child’s right Act);
  • minori abbandonati, abusati o maltrattati per i quali vi siano motivi convincenti per ritenere che l’adozione sia nel loro interesse (art. 128, lett. b del Child’s right Act).

Passaggi della procedura

  • la coppia dà l’incarico di avviare la procedura di adozione internazionale ad un ente autorizzato, il quale presenta la domanda di adozione internazionale al Ministero della gioventù e dello sviluppo sociale dello Stato del Lagos;
  • la coppia riceve la proposta di abbinamento con un minore e, se la accetta, la procedura prosegue davanti al Tribunale competente;
  • la coppia si reca nella Repubblica federale della Nigeria, dove deve risiedere fino alla conclusione della procedura;
  • il minore vive con la coppia in affidamento preadottivo durante tutto il periodo che precede la sentenza di adozione;
  • la Corte pronuncia l’adozione e, una volta ottenuti tutti i documenti necessari, il minore può lasciare la Repubblica federale della Nigeria con la coppia.

Post-adozione
Non risultano adempimenti da svolgere nella fase post-adozione.

Normativa di riferimento


Link ed allegati